Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione

 

 

Odontoiatria

Introduzione

Odontoiatria: branca della medicina che si occupa della prevenzione, della diagnosi e della terapia medica e chirurgica delle patologie che colpiscono l’apparato stomatognatico: denti, gengive, ossa mascellari (mascellare superiore e inferiore o mandibola), articolazioni temporo-mandibolari (ATM), ghiandole salivari e mucose orali.
Una disciplina molto vasta in continua evoluzione grazie alle nuove tecnologie che permettono di ottenere risultati sempre migliori con un’ottimizzazione dei tempi e il miglioramento del confort per i pazienti.
Presso il Poliambulatorio CFT Città di Vignola Srl, odontoiatri altamente qualificati sono in grado di fornire i seguenti servizi:

Igiene dentale:

l'insieme delle manovre praticate dall’igienista dentale al fine di eliminare i residui accumulati nel tempo, in seguito ad un'igiene orale domiciliare insufficiente, sia in senso qualitativo che quantitativo. Il normale spazzolamento, infatti, non consente una pulizia tale da evitare l’accumulo di placca e tartaro con conseguente infiammazione gengivale, che può progredire verso i tessuti di sostegno del dente. Compito dell’igienista è, inoltre, istruire e motivare il paziente alle corrette manovre di igiene orale in modo da mantenere i risultati ottenuti il più a lungo possibile.

Conservativa:

l’odontoiatria conservativa o restaurativa è quella branca dell’odontoiatria che si occupa di ricostruire gli elementi dentali che hanno perso parte della loro struttura in seguito a carie o eventi traumatici. La sua finalità è quella di conservare in bocca i denti attraverso otturazioni e ricostruzioni con materiali compositi radio-opachi, foto-polimerizzabili di valore estetico e qualità elevati.

Endodonzia:

l’endodonzia è quella branca dell’odontoiatria che si occupa dell’endodonto ossia lo spazio interno al dente che normalmente è occupato dalla polpa dentaria. Quando il tessuto pulpare si ammala o viene danneggiato a causa di carie o traumi o situazioni patologiche, il trattamento endodontico, meglio conosciuto come devitalizzazione oppure cura canalare, permette di salvare il dente evitandone l’estrazione. La devitalizzazione consiste nella rimozione del tessuto pulpare sia a livello della corona, sia a livello delle radici e nella sostituzione del tessuto rimosso con un’otturazione permanente in guttaperca e cemento canalare, previa adeguata detersione e sagomatura dei canali radicolari. La devitalizzazione indebolisce notevolmente la struttura dentale residua e quindi spesso viene consigliato di incapsulare il dente con una corona protesica.

Pedodonzia:

detta anche Odontoiatria Pediatrica è il settore dell’odontoiatria che si occupa della cura dei denti dei bambini (denti decidui o da latte). La prevenzione rappresenta per la pedodonzia un obiettivo fondamentale: per tale ragione una prima visita di controllo è consigliata a partire dai 3-4 anni.
Successivamente verranno effettuate visite di controllo ogni 4/6/8 mesi in base al grado di rischio del singolo bambino.

Protesi:

branca dell’odontoiatria che si occupa della progettazione e quindi della costruzione di protesi dentarie. La protesi dentale è un manufatto utilizzato per rimpiazzare la dentatura originaria persa o compromessa per motivi funzionali e/o estetici. Può essere fissa o mobile. La riabilitazione delle funzioni orali permette al paziente di parlare, masticare, sorridere, sentirsi sicuro della propria estetica ed infine di migliorare il suo benessere nelle relazioni sociali. La ricerca di alti standard qualitativi permette a ciascun paziente di ottenere una riabilitazione protesica efficace e personalizzata.

Chirurgia orale:

rientra in questa pratica clinica l’estrazione di elementi dentali gravemente compromessi e non più recuperabili, di denti inclusi o semi-inclusi nelle ossa mascellari, l’asportazione di cisti e tumori del cavo orale, la rimozione dell’apice di denti coinvolti in processi flogistici, la chirurgia pre-protesica e innesti di osso e tessuti.

Parodontologia:

branca dell’odontoiatria che si occupa della diagnosi e terapia chirurgica e non chirurgica delle malattie che interessano il parodonto, ossia quell’insieme di tessuti che circondano il dente conferendogli sostegno e stabilità, ovvero gengiva, osso, legamento parodontale e cemento radicolare. Le malattie che lo interessano sono la gengivite e la parodontite. Se non curata, l’infezione procede in profondità, la gengiva si allontana dal dente, creando tasche in cui i batteri si accumulano. Il tessuto osseo viene distrutto e i denti perdendo supporto diventano mobili. La parodontite è una delle principali cause di perdita di denti negli adulti.

Implantologia:

consente oggi di far fronte alla perdita dei denti naturali ripristinando il sorriso del paziente in modo perfettamente funzionale ed esteticamente valido. Il ricorso all’implantologia dentale permette, infatti, una riabilitazione fissa della masticazione, evitando i fastidi legati all’utilizzo di protesi mobili (dentiere) ottenendo un risultato estetico conforme a quello naturale. L’impianto dentale è un’alternativa efficace alla radice di un dente e consiste in una vite in titanio di forma conica o cilindrica che viene inserita nell’osso della mandibola o della mascella.
 

Sbiancamento Dentale:

Lo sbiancamento dentale è un trattamento estetico molto richiesto in quanto denti bianchi e sani oggi rappresentano una delle caratteristiche estetiche più ambite e ricercate. Fermo e restando l'importanza di una detartrasi periodica, ogni 6-12 mesi, prima di effettuare lo sbiancamento è importante fare una visita con l'igienista dentale per valutare se esistono controindicazioni per tale trattamento. Lo sbiancamento dentale è una procedura odontoiatrica, erogata dall'igienista dentale, non invasiva che consente di schiarire i propri denti di qualche gradazione. Questo trattamento sfrutta l'azione di agenti sbiancanti chimici ad alta concentrazione (perossido di idrogeno o di carbammide) che una volta esposto a particolari fonti luminose libera ossigeno che penetra nella struttura del dente e va a disgregare le molecole degli stessi denti, responsabili della discromia, non rendendole più visibili. Lo sbiancamento non presenta effetti collaterali, anche se è possibile che temporaneamente si verifichi un aumento della sensibilità dei denti che tende a scomparire entro le 8 ore.
 

Servizi

  • Igiene dentale
  • Odontoiatria Conservativa
  • Endodonzia
  • Pedodonzia
  • Protesi
  • Chirurgia orale
  • Parodontologia
  • Implantologia

Strumento

Riunito odontoiatrica con telecamera intraorale e radiografia digitale ai fosfori - Ortopantomografo

 

LOGOPEDIA

Introduzione

La Logopedia è una branca della medicina che si occupa della prevenzione e della cura delle patologie e dei disturbi del linguaggio, della comunicazione, della deglutizione e dei disturbi cognitivi connessi, relativi ad esempio alla memoria e all'apprendimento.

La terapia miofunzionale si occupa di alcune alterazioni a carico delle funzioni della bocca quali:

- Alimentazione (deglutizione, suzione, masticazione)

- Fonazione

- Respirazione

- Mimica facciale

Ha utilità anche in caso di:

- Malocclusione

- Vizi Orali (quali: succhiamento del dito e del ciuccio)

- Respirazione Orale  

Il logopedista elabora il bilancio volto all'individuazione e alla soddisfazione del bisogno di salute del paziente; pratica attività terapeutica per la rieducazione delle disabilità comunicative e cognitive, utilizzando terapie logopediche di abilitazione e riabilitazione della comunicazione e del linguaggio.