Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione

 

 

L’ecocolordoppler cardiaco è un esame diagnostico ecografico non invasivo, complementare e non sostitutivo dell'elettrocardiogramma, in grado di fornire preziose informazioni di tipo morfologico e funzionale utili nell’identificazione di svariate anomalie cardiache e per arrivare precocemente alla diagnosi di numerose malattie cardiovascolari

L’esame si basa su una ecografia effettuata con uno strumento che emette ultrasuoni, che permette di visualizzare sul monitor dell’ecografo l’anatomia del cuore e la sua funzionalità. Il colore permette all’operatore di esaminare con grande efficacia le caratteristiche del flusso sanguigno, come la velocità e la portata.

La contrattilità del miocardio, la morfologia delle cavità e delle valvole e il flusso ematico all’interno dell’organo, sono altre importanti informazioni rilevabili tramite questo potente strumento diagnostico.

L’ecocolordoppler cardiaco va eseguito a riposo (il paziente non deve compiere sforzi fisici per almeno 20 minuti prima dell’esame) il giorno precedente vanno evitati  pasti abbondanti e caffeina.

L’esame, assolutamente indolore ed innocuo, richiede circa 30 minuti.

L’ecocolordoppler viene inoltre prescritto in via preventiva:

  • a soggetti fumatori, diabetici e ipercolesterolemici
  • durante un decorso post-operatorio di chirurgia vascolare
  • a pazienti affetti da angina, ipertensione e aneurisma dell’aorta addominale.