Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione

Servizi

 

 

Dermatologia Ginecologia

Introduzione

La ginecologia è una branca della medicina che si occupa delle patologie inerenti l’apparato genitale femminile.

 
 
 
 
 
 
 
 

PREVENZIONE DELLE PATOLOGIE CERVICO-VAGINALI


Il pap test di screening a ridotto, negli ultimi decenni, l’incidenza del cervico carcinoma dell’80%.

L’esecuzione di questa semplice manovra, minimamente invasiva, ha permesso di diagnosticare lesioni displatiche ad uno stadio iniziale, molto prima che si trasformino in neoplasia invasiva.
Nel caso di positività dell’esame citologico si esegue di regola la Colposcopia.
L’indagine colposcopica si effettua dopo aver inserito lo speculum e dopo aver applicato un reagente debolmente acido sulla cervice uterina. Con il colposcopio si osserva a forte ingrandimento nla mucosa cervicale per evidenziare anomalie e zone di trasformazione atipiche che in seguito possono essere prelevate tramite biopsia mirata ed inviata per esame istologico.
Questo ha portato al perfezionamento delle terapie chirurgiche ambulatoriali come la laser vaporizzazione o la conizzazione con ansa diatermia, a scapito dei tradizionali interventi di chirurgia operatoria demolitiva.
Con la stessa speratura è possibile effettuare anche la vulvoscopia per diagnosticare patologie infettive, quali lesioni condilomatose ed erpetiche e quelle pre-neoplastiche dei genitali esterni.
La scoperta del coinvolgimento del Papiloma virus (HPV) nella genesi del cervico carcinoma ha inoltre introdotto negli ultimi anni la ricerca del DNA dell’ HPV ad alto rischio, che si effettua tramite un semplice tampone cervicale, al fin di identificare le paziente che devono essere sottoposte a controlli più accurati e frequenti.

Colposcopio, strumento utilizzato per l’esame dell’epitelio di rivestimento della vagina, del collo dell’utero e della vulva. La visione viene ingrandita da 2 a 60 volte, consentendo al medico di rilevare anomalie, eventuali lesioni, alterazioni o neoplasie che potrebbero sfuggire a una visione a occhio nudo. Valuta la giunzione squamocollonare attraverso l’immagine ingrandite della portio, dopo detersione con acido acetico,
con reazione di Lugol,, per mettere in evidenza zone iodo positive e iodo negative.

 

Specialisti

Dr. Ezio Bergamini

Laurea in Medicina e Chirurgia presso l'Università di Modena e Reggio Emilia il 19/12/1980 con voto 102/110

Conseguimento dell'abilitazione all'esercizio della professione presso l'Università di Modena e Reggio Emilia nel 1981 e conseguimento della Specializzazione in GINECOLOGIA E OSTETRICIA in data 16/12/1985 presso l'Università di Modena e Reggio Emilia

 

Servizi

  • Visita specialistica ginecologica e ostetrica
  • Ecografie
  • Colposcopia
  • Pap Test

 

Strumento

Colposcopio

Ecografo

Sonda